É lo stile reso celebre da personaggi come Ernest Hemingway, Yves Saint Laurent, James Bond, Clark Gable e persino J.R. Ewing (qualcuno ricorda Dallas?): altrimenti noto come look Safari, ha una connotazione molto precisa ed evocativa. Il riferimento è soprattutto cinematografico: pensa a un vero classico come “La mia Africa” e subito ti verrà in mente quella sorta di informale uniforme che indossavano gli inglesi nelle pianure africane di fine ‘800. Anche quest’anno torna alla ribalta lo stile coloniale.


SCOPRI LA SELEZIONE



Pronto a creare il tuo personalissimo look coloniale in chiave moderna? Ecco le tre mosse indispensabili:
-    La giacca safari: fa parte della famiglia delle icone senza tempo e non ha mai perso il suo smalto, forse perché rappresenta il perfetto equilibrio tra nonchalance e sex-appeal. Creata ai primi del ‘900 per essere soprattutto un capo funzionale e confortevole, la safari jacket con cintura regolamentare in vita è quasi sempre realizzata in drill di cotone o popeline nel classico beige savana e caratterizzata da grandi tasche applicate e spalline con fibbia. Sceglila in versione classica beige o blu oppure concediti una tinta pastello, opta per il cotone o preferisci un tessuto tecnico: l’importante è cedere senza esitazione al suo fascino evergreen.

-    Lino e paglia: una candida camicia o un paio di morbidi baggy pants ti faranno apprezzare il leggero effetto stropicciato e la caratteristica elasticità del più fresco dei tessuti. Un cappello di paglia ti riparerà dal sole in perfetto stile gentleman. Dalla savana alle strade di città, il passo è breve.

-    Il fascino del grande schermo: se ti serve ispirazione, rispolvera qualche grande cult del passato e riguardati “La mia Africa”, “Mogambo” o “Il paziente inglese”. Commoventi e nostalgici, con i loro paesaggi sabbiosi, sono perfetti per passare in rassegna i migliori look coloniali in versione grande classe. Non ti resta che entrare nella parte.